2010 Civitanova Marche (29)

Sabato 27 marzo 2010

Grazie all'invito rivoltomi dalla Rete delle Biblioteche Scolastiche della Provincia di Macerata ho incontrato gli alunni delel classi III, IV e V della scuola Primaria Zavatti di Civitanova Marche (MC)

Bambini in gamba e divertiti che mi hanno lasciato alcune belle filastrocche che inserisco dopo le foto dell'incontro. In alcune foto i volti dei bambini, volutamente, sono coperti.

PER ME LIBERTÀ È…
Libertà è pace e amore,
Libertà sta in ogni cuore.

Libertà è poter parlare,
Quello che gli ebrei non potevano fare.
Libertà è poter stare insieme,
La libertà niente teme.

Libertà è festeggiare
E tante canzoni da cantare.
La libertà, a parte questo,
È fare anche un bel gesto


LA LIBERTÀ
La libertà è come un arcobaleno.
Il blu per il cielo,
Il giallo per il sole,
Il rosso per l'amore
Che vorrei ci fosse in ogni cuore.

È PASQUA! È PASQUA!
I bambini si alzano dal letto
E con le uova di cioccolato fanno un bel banchetto,
Ma che pasqua saporita
E con le sorprese ancora più arricchita!
Ma la pasqua non è solo uova, sorprese e cioccolato.
Il vero motivo te lo sei scordato?
Oggi è risorto Gesù:
Ora fai festa anche tu!

I BAMBINI FELICI
Sono sempre amici,
Come un giorno sereno con un bell'arcobaleno.

Tutti i bambini del mondo fanno un bel girotondo
Di tutti i colori
Che scaldano i cuori;

Si danno la mano
Per andare lontano

Verso un mondo migliore
Pieno d'amore.

GLI SCACCHI

Io sono l'alfiere, un pezzo speciale
E sempre mi muovo in diagonale
La linea rispetto in ogni mia mossa
E guai a chi di lì mi sposta.

Io sono il cavallo, un gran combattente
Ma qualsiasi pezzo spesso mi difende
E quando giunge l'ora di mangiare
Allora ad "elle" mi debbo posizionare.

Io sono la torre, ma non di un castello
E sono quasi il pezzo più bello
La mia strada è "traversa" o "colonna"
Ma non posso arroccare con l'altra donna

Io sono la regina, una bella signorina
E sempre mi sposto dal solito posto
Di qua o di là, di su o di giù
Nessuno ormai mi fermerà più

Io sono il re e valgo la partita
Son sempre in guardia a non perdere la vita
Se poi c'è qualcuno che "matto" mi vuol fare
Allora son pronto a non farmi mangiare.

Io sono il pedone,
Di velocità non sono un campione,
Sono piccolo e vado piano,
Ma posso arrivare molto lontano

E se della scacchiera la fine raggiungo
Un nuovo pezzo al gioco aggiungo,
La mia ultima e gloriosa azione
Sarà per me una splendida promozione.

Faccio un passo alla volta,
Ma quando parto posso fare un'eccezione:
Uno o due passi posso decidere di fare
E solo in diagonale posso catturare.

Io sono il pedone e faccio il guardone,
Mangio in diagonale e nessuno mi fa male,
Sono il più piccolo della partita,
Ma lo scacco matto è per me cosa gradita.

Contatti gof95@libero.it - 3394550721

Please publish modules in offcanvas position.